Internazionali

VINCENT RIOTTA STAR DEL CINEMA INTERNAZIONALE E DELLA FICTION ITALIANA

Tra i volti noti delle fiction italiane c’è anche lui: l’attore inglese Vincent Riotta. Nato in Inghilterra dal genitori italiani, l’attore dalla carriera internazionale ha saputo imporsi persino sulla scena televisiva nostrana, interpretando con maestria ruolo conosciuti da tutto il pubblico. In primis, tutti quanti si ricorderanno di Vincent grazie alla sorprendente interpretazione di Tommaso Buscetta nella produzione, campione d’ascolti, Il Capo dei Capi.

Andata in onda su Canale 5 nel 2007, la fiction è stata suddivisa in 6 puntate curate nella regia da Enzo Monteleone e Alexis Sweet. Un lavoro meticoloso che Riotta è stato felice di poter intraprendere. “Era un momento della storia italiana molto importante. La fiction racconta delle cose pericolose, per cui sentivamo una certa responsabilità. Quando ho accettato la parte del pentito Buscetta, mi sono informato bene. Sono stato contento di averne fatto parte, soprattutto perché mi hanno affidato il ruolo di un italiano, anche se sono nato a Londra”, ha dichiarato infatti Vincent in un recente intervista, sul suo ruolo nella serie prodotta, tra gli altri, da Taodue e che vedeva nel cast attori del calibro di Daniele Liotti, Claudio Gioè e Simona Cavallari.

Con questi ultimi due, Riotta ha potuto poi recitare nel cast delle prime stagione di Squadra Antimafia – Palermo Oggi, dove ha prestato il suo volto al controverso Mickey. Tuttavia, sono tanti i registi italiani che contare sul supporto del grande Riotta, che ha studiato alla Royal Academy di Londra, per impreziosire i loro lavori: ad esempio, in La Mafia Uccide Solo d’Estate, Luca Ribuoli gli ha affidato il ruolo del criminale Michele Greco, mentre Stefano Reali ha pensato a lui per la figura di Stitch, presente nel biopic Caruso – La Voce dell’Amore.

Nel curriculum di Riotta, c’è inoltre un tv movie incentrato su un caso di cronaca giudiziaria che, per anni, è stato al centro dei notiziari italiani: l’omicidio di Meredith Kercher. In Amanda Knox, opera diretta da Robert Dornhelm, è stato il PM Giuliano Mignini: “Il regista Robert Dornhelm era molto attento al lavoro, così come Hayden Panettiere, una giovane attrice americana molto brava. I ruoli da poliziotto e da avvocato mi piacciono tanto”.

Sono però innumerevoli i titoli a cui ha preso parte Riotta: Don Matteo, Giovanni Falcone, Il Falco e La Colomba, Intelligence, Romeo e Giulietta e Solo sono alcune di esse. Ruolo di lustro per un attore dalla carriera internazionale, visto che nel 2017 ha ricevuto il premio internazionale artistico e cinematografico Vincenzo Crocitti, consegnatogli dall’autore e direttore dell’evento Francesco Fiumarella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *